Servizi

Medicina del Lavoro

M.S.L. S.r.l fornisce alle aziende tutto ciò che è previsto dalla norma per la salute e prevenzione negli ambienti di lavoro.
I nostri servizi prevedono:

  • Nomina del Medico Competente
  • Collaborazione nella valutazione dei rischi
  • Gestione della sorveglianza sanitaria
  • Istituzione e conservazione di cartelle sanitarie e di rischio
  • Effettuazione e refertazione esami strumentali, prelievi, tamponi
  • Consulenze specifiche
  • Programmi di prevenzione mirati
  • Collaborazione con INAIL, ATS, Ispettorato del Lavoro
Formazione
PRIMO SOCCORSO
DEFIBRILLATORE
RISCHI SPECIFICI
CORONAVIRUS

MSL Srl mediante il suo personale medico e infermieristico eroga corsi di primo soccorso in conformità alle indicazioni del DM 388/03 e DL 81/08. Il corso è caratterizzato da un approccio pratico e coinvolgente per i partecipanti, vengono infatti ampiamente utilizzati video, simulazioni, scenari e prove pratiche su manichini. Durante il corso vengono anche trattate le procedure per gli addetti al Primo Soccorso per la gestione del rischio da COVID-19, necessarie per salvaguardare dal rischio di contagio da COVID 19 sia l’addetto all’emergenza che interviene, sia chi ha accusato il malore o l’infortunio. I corsi sono strutturati secondo la classificazione delle aziende identificabile tramite il codice tariffario INAIL, hanno durata dalle 12 alle 16 ore per il corso qualificante e 4 o 6 ore per l’aggiornamento da effettuare ogni 3 anni.

Per maggiori informazioni, visualizzazione del calendario e iscrizioni cliccare il seguente link: landing.medicinaesicurezza.it

Sempre maggiore è la diffusione sul territorio e nelle aziende dei Defibrillatori Semiautomatici Esterni (DAE) per l’intervento in caso di arresto cardiaco.

MSL, come partner del centro di formazione accreditato American Heart Association, organizza specifici corsi di abilitazione e retraining, tenuti da medici o infermieri, esperti in tecniche di rianimazione certificati come istruttori per corsi BLSD ai sensi della legislazione italiana e della Regione Lombardia. A seguito del corso qualificante, il personale e i lavoratori formati ed addestrati nell’uso del DAE devono effettuare un periodico retraining (con cadenza biennale) per mantenere le competenze e le capacità di intervento.  Il rapporto tra istruttore e discenti è al massimo di 1 a 6.

Ricordiamo che per sostenere la diffusione dei Defibrillatori nelle aziende, l’INAIL riconosce la messa a disposizione del DAE in azienda e la relativa formazione BLS-D come intervento di miglioramento che consente di ottenere la riduzione del premio INAIL per mezzo del modello OT 23.

Per maggiori informazioni, visualizzazione del calendario e iscrizioni cliccare il seguente link: landing.medicinaesicurezza.it

L’intervento formativo dei nostri medici competenti viene richiesto per corsi su rischi aziendali dove la l’approccio clinico può risultare fondamentale come nel caso di mansioni socio sanitarie e nel caso di rischi specifici quali rischio biologico, danni da movimentazione dei carichi, sovraccarico biomeccanico arti superiori, uso delle sostanze stupefacenti, rischi in gravidanza, utilizzo di videotemrinali. Tali corsi possono essere inseriti nel percorso di formazione ai sensi dell’Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 come adempimento ai sensi dell’ art. 37 comma 2 del D.Lgs. n. 81/08.

Sempre di più le aziende e i consulenti ricercano un taglio di tipo medico alla formazione sui rischi derivanti dalla diffusione del Coronavirus SARS-CoV-2 e sulle misure generali di sicurezza da attuare per ridurre il contagio da COVID-19, anche con riferimento al corretto utilizzo dei DPI di protezione delle vie respiratorie e delle mani.

Il corso è tenuto dai nostri medici con esperienza ospedaliera e sul territorio e si rivolge ai dirigenti, ai preposti e ai lavoratori di tutte le aziende di qualsiasi settore anche per le aziende sanitarie.

Il corso COVID-19 può essere inserito nell’aggiornamento in materia di salute e sicurezza del lavoro previsto dall’art. 37 del Decreto Legislativo 81/2008 e dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011.

Medicina Preventiva

La diagnosi precoce risulta il primo e fondamentale strumento di prevenzione.
Le aziende sempre più attente al benessere ed alla salute dei propri lavoratori offrono programmi di welfare aziendale applicato alla medicina preventiva. Per tale tipologia di benefit aziendale in ambito sanitario è previsto l’abbattimento del carico fiscale.

I percorsi di check up preventivi vengono concordati in base alle aspettative aziendali ed alle differenti posizioni funzionali presenti in azienda; tra le varie opportunità potranno essere organizzate: visita medica dermatologica con mappatura nei, ecografia addome completo, visita ginecologica con formazione alla palpazione mammaria, PAP Test, certificazione per attività sportiva, percorso nutrizionale, esami di laboratorio.